Home Focus Adaptive Security Architecture, migliora la tua sicurezza!

Adaptive Security Architecture, migliora la tua sicurezza!

4 minuti di lettura
0
73
Adaptive security architecture

Adaptive Security Architecture: come rendere la tua rete ancora più sicura

Secondo una recente indagine, Deloytte ha rilevato che il costo medio di una violazione dei dati per una singola azienda in Australia, ammonta a più di 2,5 milioni di dollari all’anno. Vengono inoltre compromessi, in media, più di 20000 record (conti, credenziali, etc.). Questi numeri sono destinati solo ad aumentare così come aumentano le sfide e le richieste delle aziende, proteggere il loro software on-premise e le loro applicazioni nel cloud. Non è una sorpresa che, in un recente sondaggio riportato da CIO.com, la maggior parte dei CIO ha elencato la sicurezza come una delle loro priorità principali per l’anno 2016.

L’adaptive security architecture, aiuta le aziende a spostare l’attuale mentalità di incident response in cui gli incidents sono visti come occasionali, una tantum, ad una mentalità di continuous response dove si prende coscienza del fatto che i cyber attacks sono un “male continuo” e che gli hacker hanno la capacità di penetrare costantemente il sistema. Questa architettura, aiuta a ridurre alcune tipologie di attacchi alla sicurezza monitorando continuamente le potenziali minacce. Fornisce un approccio equilibrato che consente alle aziende di includere la sicurezza aziendale come componente importante dei processi di business end-to-end. È stata anche elencato tra i 10 trend tecnologici strategici di Gartner per il 2016.

Adaptive Security Architecture: cos’è esattamente?

Secondo il rapporto di Gartner, “La progettazione di un’architettura Adaptive Security per la protezione da attacchi avanzati,” si compone di quattro categorie, ad alto livello di competenza. Le features, all’interno di ciascuna categoria, sono in grado di aiutare le aziende a “disegnare” una piattaforma completa che protegge contro gli attacchi.

Preventive Capabilities: politiche di prevenzione, prodotti e processi messi in atto per contrastare gli attacchi. L’obiettivo fondamentale di questa categoria, è quello di elevare il livello di sicurezza verso gli attacchi, riducendo l’area di attacco prima che questi possano influenzare l’intera azienda.

Detective Capabilities: servono per rilevare quegli attacchi sfuggiti alla categoria preventiva. L’obiettivo di questa categoria, è ridurre il tempo per il rilevamento delle minacce e quindi prevenire potenziali danni effettivi.

Retrospective Capabilities: permette di scavare a fondo, risolvere problemi rilevati dalla precedente fase (o da servizi di sicurezza esterni) fornisce statistiche forensi e analisi delle cause.

Predictive Capabilities: permette a chi si occupa della sicurezza, di monitorare e registrare eventi esterni ed anticipare proattivamente nuove tipologie di attacchi.

Questa è una breve overview sul perchè, tutte le aziende, dovrebbe implementare una architettura ASA (Adaptive Security Architecture) per garantire maggior sicurezza alla propria rete!

Per saperene di più, continuate a seguirci!

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Focus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

NTFS permissions. Come semplificarli.

NTFS permissions. Come semplificarli. I file server sono una componente essenziale dell…