Home Soluzioni Active Directory & Identity Access Management ADSelfService Plus. Lavorare senza problemi.

ADSelfService Plus. Lavorare senza problemi.

4 minuti di lettura
0
277
ADSelfService Plus.

ADSelfService Plus. Gestione efficiente delle password.

Attualmente molte aziende hanno sedi in diverse parti del mondo e dipendenti che sono costantemente in viaggio. Utilizzando diverse applicazioni, è normale dimenticare le credenziali di accesso.

Indipendentemente da dove si trovano i dipendenti, hanno comunque bisogno di accedere alle risorse aziendali. L’amministratori ha bisogno di un modo per garantire continuità nel lavoro anche se i dipendenti dimenticano le password quando sono lontani dalla rete aziendale.

Per farlo possiamo implementare uno strumento di gestione delle password web based. Gli utenti possono reimpostare le proprie password, anche quando sono in movimento. È qui che entra in gioco ADSelfService Plus.

ADSelfService Plus. Come ci aiuta?

ADSelfService Plus consente agli utenti di accedere facilmente al proprio lavoro da qualsiasi location.

Ecco come gli utenti che hanno dimenticato le loro password quando sono all’esterno della rete possono riottenere l’accesso:

  • Quando gli utenti remoti dimenticano le loro password, possono utilizzare il client GINA/CP in ADSelfService Plus per reimpostarle dalla schermata di accesso delle loro macchine.
  • ADSelfService Plus reimposta la password in Active Directory e questa viene ricevuta dal client GINA/CP.
  • Il client GINA/CP stabilisce una connessione protetta con Active Directory tramite il client VPN e avvia una richiesta di aggiornamento delle credenziali memorizzate nella cache utilizzando le nuove credenziali dell’utente.
  • Una volta approvata la richiesta da Active Directory, il client GINA/CP aggiorna la password memorizzata nella cache con la nuova password nel computer locale dell’utente.

Se decidi di passare a un altro provider VPN, ADSelfService Plus verrà incontro alle tue esigenze! Oltre al supporto di provider VPN come Fortinet, Cisco IPSec e Windows Native VPN, ADSelfService Plus estende anche il supporto ad altri provider VPN per l’aggiornamento delle credenziali memorizzate nella cache.

Finché il provider è basato sulla riga di comando, tutto ciò che è necessario configurare per il nuovo provider VPN è il file eseguibile (EXE) del software del provider VPN e i dettagli del server dove è ospitata la VPN.

Una volta soddisfatti questi criteri, raramente gli utenti si troveranno ad affrontare problemi connessi alla password, anche quando sono lontani dalla rete dell’organizzazione.

Ti interessa installare subito la versione demo di ADSelfService? Puoi scaricarla gratuitamente dal nostro sito http://www.manageengine.it/self-service-password/ Se invece vuoi avere maggiori informazioni puoi contattare i nostri esperti telefonando allo 0643230077 o inviando una e-mail a sales@bludis.it

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
  • NIST.

    NIST. Password guidelines.

    NIST. Password guidelines. Le password sono la forma di autenticazione più diffusa in tutt…
  • User Logon.

    User Logon. Monitoriamo le attività.

    User Logon. Monitoriamo le attività. Le funzionalità di analisi del comportamento degli ut…
  • SSO.

    SSO. Nuove Frontiere.

    SSO. Cloud apps in hybrid Active Directory. Single Sign-On (SSO) in Azure Active Directory…
Altri articoli in Active Directory & Identity Access Management

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

ManageEngine: riparte la formazione!

I corsi hanno l’obiettivo di fornire una panoramica completa delle soluzioni ManageEngine …