Aiuto, non ricordo più la password del computer!

Anche all’utente più scrupoloso sarà capitato di dimenticare la “PAROLINA MAGICA” per accedere al proprio account. Vedere visualizzato sul proprio schermo il messaggio “PROFILO BLOCCATO”, dopo aver sprecato le tre possibilità di inserimento della password, è una possibilità tutt’altro che improbabile.

Nelle aziende, ci dice una recente ricerca, una chiamata su tre verso l’Help-Desk riguarda le “ richieste di reset delle password” per codici dimenticati o per sblocco dell’ account.

Se si prova a chiedere agli operatori dell’ Help-Desk qual è la frase che sentono più di frequente quando rispondono al telefono, la risposta sarà molto probabilmente: “… non ricordo più la password … e non riesco ad entrare nel mio PC”.

Queste chiamate potrebbero essere eliminate permettendo agli utenti di effettuare il reset della password del proprio dominio, direttamente dalla propria postazione senza l’apertura di una chiamata di assistenza.

Lo spiacevole inconveniente del blocco dell’utente rallenta la produttività aziendale generando, inoltre, dei costi. La ripresa delle attività lavorative del profilo bloccato, poi, è direttamente collegata alla criticità della chiamata, alla velocità e alla tempestività del proprio help-desk.

Se provassimo ad immaginare la stanza dell’ Help-Desk come la sala di attesa di un pronto soccorso e tentassimo di dare un grado di priorità alle molteplici richieste di assistenza, sicuramente la chiamata per un blocco dell’account verrebbe etichettata con un bollino giallo di “urgenza media”, mentre una chiamata per un attacco virus a un server sarebbe identificata con un bollino rosso di “urgenza alta”. Sicuramente le richieste con priorità meno grave verrebbero risolte in un secondo momento comportando tempi elevati per il ripristino dei profili bloccati.

In che modo si può evitare questa problematica?

Utilizzare una soluzione di self-service per il reset della password di dominio permetterebbe agli utenti di risolvere in modo rapido e autonomamente i piccoli problemi IT, riducendo, allo stesso tempo, i costi e le attività dell’ Help-Desk che potrebbe dedicarsi, invece, ad attività di assistenza più critiche e ad iniziative più strategiche ed economicamente redditizie. Gli utenti avrebbero così la possibilità di reimpostare autonomamente la propria password, direttamente dalla propria postazione, dopo aver risposto a domande di sicurezza personalizzate. Un po’ come funziona con i servizi on-line che ormai tutti gli utenti sono abituati ad utilizzare.

Nessun commento

Commenta