Il Sondaggio ME sul BSM : Aziende italiane impreparate contro i crash dei sistemi informatici

Abbiamo finalmente l’analisi dei dati  del questionario di BUSINESS SERVICE MANAGEMENT recentemente sottoposto ad un significativo campione di aziende Italiane.

Ecco qua il risultato :

“Una ricerca svolta da ManageEngine mette in luce la difficoltà degli IT manager italiani a reagire all’interruzione degli applicativi IT fondamentali per la business continuity:  Colpa della mancanza nelle aziende di adeguate soluzioni per il monitoraggio delle applicazioni critiche.
Le aziende italiane sono prive degli strumenti essenziali per prevedere interruzioni e guasti nel funzionamento degli applicativi IT su cui poggia la normale operatività del proprio business.

Lo rivela un’indagine svolta da ManageEngine, divisione della Zoho Corporation specializzata nella produzione di software per l’enterprise management, su un campione di organizzazioni nostrane appartenenti ai settori dell’ICT, della PA, delle Banche e delle Assicurazioni, delle Telco, delle Utilities e della Sanità.

Dallo studio emerge infatti che i management delle aziende, nella maggior parte dei casi, non hanno la possibilità di misurare le performance quotidiane dei propri sistemi informatici, e questo espone le strutture a gravi rischi di vulnerabilità o a situazioni drammatiche per l’attività lavorativa quotidiana, come il blocco improvviso dei servizi di e-mail o della piattaforma e-commerce, l’inagibilità dei sistemi di CRM o l’interruzione delle comunicazioni telefoniche.

Nonostante questo handicap l’utilizzo degli strumenti IT si conferma un asset fondamentale per la produttività delle nostre aziende, sottolineando così una volta di più la contraddizione tra la disponibilità di questo tipo di risorse e l’effettiva capacità del personale addetto di tenerle sotto controllo.

Analizzando più nel dettaglio la strategicità che i responsabili di divisione attribuiscono alle funzioni IT, le organizzazioni nostrane risultano affezionate a un insieme ben definito di soluzioni e applicazioni:

La ricerca ha evidenziato la seguente percezione che hanno gli IT MANAGER su come il fault delle varie applicazioni analizzate impatta direttamente sul business

  • E-commerce e portale Web  60%;
  • CRM 40%
  • ERP 30%
  • gestione documentale  20%;
  • Intranet 30%;
  • File Server 80%
  • Service Desk 90%;
  • Telefonia VoIp 80%,
  • Posta elettronica  100%.

Su tutte, la percentuale minima di funzionamento e reattività richiesta dal personale addetto è del 95% con punte del 99,99%

Eppure, la stragrande maggioranza dei responsabili  non è in grado di stimare il danno economico che anche solo un’ora di downtime di questi servizi provocherebbe, poiché ben il 70% del campione analizzato non dispone di una soluzione completa per il Business Service Management”

 

Allora io mi domando : che cosa significa concretamente per un’azienda implementare e gestire un applicativo per la misurazione e il monitoraggio delle applicazioni IT business critical? non sarebbe utile capire cosa è davvero funzionale al business e non basarci solo sulla percezione degli utenti?

Articoli correlati

Nessun commento

Commenta