La Mela e l’Enterprise

1983 : Il primo computer per uso domestico con una GUI, è stato immesso sul mercato da Apple nel 1983 e pubblicizzato con il nome di Lisa.

Anche se Lisa è stato un fallimento, Apple ha rilanciato il suo marchio nel 1984 con Apple II.

Da allora ha continuato a produrre dispositivi “memorabili” ed è diventata, a ragione, un’oggetto di culto.

Crescendo la sua popolarità, molti sviluppatori hanno fatto salti mortali per scrivere software per Apple compreso Microsoft.

Ma per contrastare il mercato sempre in crescita di Apple, Microsoft ,qualche anno dopo, rilascia la sua prima versione del sistema operativo chiamato Windows 1.0 affrontando una seria competizione con realtà del calibro di GEM (Graphics Environment Manager), VisiOn e IBM. Competizione dura e lunga, proprio per le caratteristiche ancora non peculiari di Windows.

Tutto fino all’arrivo di Windows 2.0, che dopo aver  “preso in prestito” l’interfaccia rilasciata da Apple nel 1987, riscontra un successo mondiale che, unito alla strategia di licensing, ha permesso a Microsoft di monopolizzare rapidamente il mercato, diventando il punto di riferimento sopratutto in ambito enterpise.

2013:  a circa 30 anni dal lancio del marchio, Apple è oggi considerata la maggior azienda tecnologica a valore aggiunto.

Ha una fetta considerevole nel mercato degli smartphone e tablet e vende più computer che mai! Ed anche il posizionamento sulle Enterprise – potremmo pensare “malgrado” la mancanza di strategia di Apple- sta rapidamente cambiando

Sebbene le Entrerprise abbiamo per la maggior parte adottato sistemi Windows, la realtà sta mutando.

Molti datori di lavoro incoraggiano i propri dipendenti ad utilizzare i propri dispositivi personali per varie ragioni, questo fa si che la diffusione di Apple all’interno delle aziende stia aumentando.

La gestione dei dispositivi mobili in azienda è diventata ancora di più una sfida, ma comunque un piccolo prezzo da pagare per l’aumento della produttività.

Detto questo, sappiamo che l’IT in un’azienda ha bisogno di molti requisiti. Strumenti per una rapida implementazione di software e patch, gestione dell’active directory (di nuovo uno standard Microsoft) ed altri ancora.

Non ci sono moltissime soluzioni  per la gestione di queste problematiche; ManageEngine ne ha una: ovvero Desktop Central che distribuisce patch per OS X. Sono però sempre poche queste soluzioni rispetto a quelle disponibili su Windows.

Prodotto Correlato :  Desktop Central 

Articoli correlati

Nessun commento

Commenta