ManageEngine User Conference Milano 2012

Ed anche quest’anno l’evento ManageEngine si è concluso. Che soddisfazione!
Oltre 250 partecipanti – arrivati da tutta Italia – giornalisti e un parterre di speaker di tutto rispetto.

Se solo penso che due anni fa questa azienda in Italia era praticamente sconosciuta, ancora fatico a credere che in cosi poco tempo siamo riusciti a coinvolgere un pubblico così vasto. La cosa che mi ha più colpito è stata la professionalità del pubblico che ha partecipato; mi spiego : quando si va ad un evento gli speaker devono essere preparati, è il loro compito, ma a volte si trovano di fronte persone che hanno deciso di partecipare ad un evento per passare del tempo, oppure per il buffet (!), o ancora, per uscire prima dall’ufficio. I nostri partecipanti invece, si sono presentati attenti, agguerriti, con la voglia di capire, con le domande, con la necessità di approfondire.

Hanno preso appunti quando ha parlato il presidente della Zoho Corporation (si, perché quest’anno c’era anche il presidente) che ha spiegato tendenze e previsioni di un settore in continua e rapida evoluzione. Hanno fatto domande e portato casi reali quando i product specialist sono entrati nel dettaglio dei prodotti, hanno reso interessanti e interattivi argomenti che possono facilmente sfociare nel puro tecnicismo senza lasciare spazio alcuno al contorno progettuale o commerciale.

Devo dire Grazie a chi ci ha raccontato delle proprie esperienze, i famosi case study, il l’Ing. Spagoni di Mutuionline e il Dott. Gentili di Strada dei Parchi. Abbiamo sentito parlare di problemi risolti con la nostra tecnologia. Ci hanno spiegato delle cose complicatissime con poche e chiare slide, e alla fine avevamo capito tutti. L’ing Spagoni ci ha raccontato quali obiettivi di business si risolvono grazie ad un sistema funzionante e performante di gestione di truble ticketing e di gestione degli SLA; e tutti oggi mentre viaggiamo sull’A24 sappiamo che quel maledetto TUTOR funziona perché è controllato da OpManager!

C’è da dire , che poi, nelle ultime file, a qualcuno a un certo punto “è calata la palpebra” un classico degli eventi, ma è bellissimo, perché io stavo li, li guardavo e aspettavo che finisse lo speech del momento per vederli svegliare di soprassalto dall’applauso!

Grazie a tutti per aver partecipato

Nessun commento

Commenta