DNS resource. Records.

6 minuti di lettura
0
2,730
DNS resource.

DNS resource. Records.

DNS resource. Il server DNS è responsabile del mantenimento di vari tipi di record di dati nel database DNS. Tra i numerosi record di risorse salvati nel database DNS, per il processo di localizzazione del controller di dominio, i record di posizione del servizio (record SRV) sono di primaria importanza. Il computer client ordina più record SRV forniti dal server DNS in risposta alla sua prima query DNS. Ogni record ha un nome host del server associato che potenzialmente offre il servizio richiesto dal client. Potrebbe verificarsi un caso in cui più record SRV, provenienti da tutti i siti AD, vengono offerti a un client in un determinato dominio per un servizio richiesto. Vengono verificate le informazioni di peso e priorità associate a ciascun record di servizio e viene scelto il record con priorità inferiore ad esso assegnata.

DNS resource. Priorità.

Per i record con la stessa priorità, viene selezionato quello con un peso relativo inferiore per consentire il bilanciamento del carico da parte degli amministratori. Il computer client utilizza il nome del server host associato a questo record SRV selezionato per procedere con il passaggio successivo per ottenere l’indirizzo IP del controller di dominio scelto. Dopo aver selezionato un controller di dominio adatto, una seconda query DNS dal computer client richiede che un record A (record host) venga inviato dal server DNS con le informazioni IP del controller di dominio selezionato. Pertanto, i record A sono gli altri record di risorse cruciali gestiti da DNS per il processo di individuazione del controller di dominio.

DNS resource. Zones and zone files.

I record SRV e A non sono gli unici record di risorse mantenuti sul server DNS. Ci sono quasi 90 record di risorse ufficiali archiviati nel database del server DNS. Molti sono utili anche per le funzionalità AD. Prima di introdurre qui qualsiasi altro record di risorse, sarà utile conoscere le zone DNS e i file di zona in modo da capire come vengono archiviati i record nel server. Le zone DNS sono derivati ​​amministrativi dello spazio dei nomi DNS gestiti e controllati dall’amministratore di Active Directory. Vengono utilizzati per archiviare e replicare dati DNS modificabili. Le zone DNS integrate in Active Directory sono sezioni della partizione della directory del database di AD denominata partizione dell’applicazione.

Cosa contengono.

In senso fisico, queste zone contengono dati o informazioni relative al DNS sotto forma di file di testo o file di “zona”. I record di dati DNS per i domini e sottodomini rappresentati dalla zona DNS sono archiviati su questi file di testo. Nell’architettura AD logica, queste zone rappresentano gruppi di oggetti contenitore con più altri oggetti AD contenuti al loro interno. Ogni nome univoco archiviato in AD è identificato da un oggetto nodo DNS univoco. I record DNS sono attributi multivalore assegnati a questi oggetti.

Categorie.

Le zone DNS possono essere classificate come:

  • Zone primarie che memorizzano le copie principali dei dati delle zone.
  • Zone secondarie che memorizzano una copia di sola lettura dei dati della zona.
  • Stub zone contenenti solo record di risorse limitate per identificare i server autorevoli.
  • Zone integrate AD-DNS che dispongono di dati DNS archiviati nel database di Active Directory e utilizzano il modello di replica di AD per modificare i dati DNS su qualsiasi controller di dominio specifico e quindi rifletterli in tutti i controller di dominio nella foresta di Active Directory.

La prossima settimana parleremo ancora di DNS! Per maggiori informazioni vai alla padina: https://www.manageengine.it/products.html o contatta gli specialisti di Bludis. Chiamaci allo 0643230077 o invia una e-mail a sales@bludis.it

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in Active Directory & Identity Access Management

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

CPU monitoring. Come gestirla.

CPU monitoring. Come gestirla. Quanto potremmo essere produttivi se potessimo misurare e m…