Vulnerabilities?

Vulnerabilities? This is what you need.

Vulnerabilities? This is what you need.

Venticinque percento. Qualche idea a cosa si riferisca questa percentuale? Questa percentuale rappresenta l’aumento del numero di vulnerabilità identificate nel 2022 rispetto all’anno precedente. Il 2022 ha visto un picco allarmante del 25% nelle vulnerabilità identificate. Il conteggio è salito a 25.227 da 20.171 in precedenza.

E non finisce qui.

Dall’inizio del 2023 sono già stati segnalati:

  • 991 vulnerabilità
  • Più di 450 incidenti ransomware
  • 39 difetti di sicurezza zero-day

I numeri indicano che la situazione è preoccupante. Chiunque abbia familiarità con l’attuale panorama delle minacce può valutare il caos che incombe sulla sicurezza della rete e degli endpoint.

Problemi? Molti. Soluzioni? Cominciamo con una.

Quando parliamo di vulnerabilità e difetti di sicurezza zero-day e dei modi per mitigarli, la gestione delle patch si fa strada nelle nostre menti. Indipendentemente dal fatto che siamo professionisti della sicurezza informatica o attori delle minacce. Possiamo dire lo stesso degli incidenti ransomware? Diamo un’occhiata a ciò che gli esperti hanno da dire. Gli approfondimenti sul ransomware affermano che il 68% delle aziende colpite (da ransomware) non dispone di un processo di gestione delle vulnerabilità e delle patch. Elevata dipendenza dai processi manuali rispetto alle patch automatizzate ha portato a aperture critiche.

WannaCry.

Sfrutta una vulnerabilità nel protocollo Microsoft Windows Server Message Block. Questo ransomware ha sfruttato i sistemi di tutto il mondo, con danni per oltre 10 miliardi di dollari. Anche dopo mezzo decennio da quando è stata rilevata questa variante di ransomware, nel 2022 sono stati segnalati diversi casi di WannaCry. Erano il risultato di infezioni da tre a cinque anni fa e si sono verificati su apparecchiature vecchie e prive di patch. Afferma l’X-Force Threat Intelligence Index di IBM 2023. Dati alla mano. Se si dovesse prendere una decisione su quale potrebbe essere la soluzione principale per respingere attacchi ransomware, exploit zero-day e vulnerabilità software? la risposta non sarebbe altro che la gestione delle patch.

Quanto è affidabile questa soluzione?

Uno sguardo al record di exploit dello scorso anno. Il 26% delle vulnerabilità segnalate o identificate aveva exploit noti. Confrontiamolo con i primi anni ’90. La percentuale è diminuita negli ultimi anni, mostrando il vantaggio di un processo di gestione delle patch ben mantenuto, riferisce IBM. La gestione delle patch è diventata una cosa comune nel 2001. Le aziende si sono sempre più concentrate sull’adozione di questa soluzione per proteggere le proprie risorse informatiche. Dall’essere considerato compito di un amministratore IT a diventare il principale difensore contro gli attacchi informatici e gli exploit, la gestione delle patch ha fatto molta strada.

Lasceresti sfruttare la tua rete aziendale?

Se la tua azienda non dispone ancora di una soluzione per la gestione delle patch, è ora di agire! Se ne sta già utilizzando uno, è il momento di verificare se la soluzione è in grado di:

  • Scansione e rilevamento delle patch mancanti in tempo reale.
  • Distribuzione di patch su Windows, macOS, Linux e più di 850 applicazioni di terze parti.
  • Automatizzare l’intero processo di gestione delle patch per mitigare gli errori manuali.
  • Integrazione con scanner di vulnerabilità di terze parti per un rapido rilevamento e mitigazione.
  • Consentire agli utenti finali di saltare o posticipare l’implementazione nel caso in cui siano bloccati con attività business-critical.
  • Generare report in tempo reale per audit e conformità.
  • Offrire tutto quanto sopra da un’unica console.

Prova subito la versione demo di Patc Manager Plus https://www.manageengine.it/patch-management/ e contattaci per maggiori informazioni. Invia una e-mail a sales@bludis.it o chiama lo 0643230077

Written by:

Bludis è il distributore unico in Italia delle soluzioni ManageEngine. Da oltre 25 anni si occupa della distribuzione di soluzioni ICT e della fornitura di una vasta gamma di servizi a valore aggiunto per consentire il massimo livello di soddisfazione possibile per Vendor, Reseller e End-User

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

MODIFICA CONSENSI