Home Soluzioni IT Operations Management ITOM basics. Process monitoring.

ITOM basics. Process monitoring.

8 minuti di lettura
0
3,825
ITOM basics.

ITOM basics. Process monitoring.

Il monitoraggio delle prestazioni dell’infrastruttura server è fondamentale per qualsiasi organizzazione. Sebbene metriche come salute e disponibilità a volte siano sufficienti per misurare l’efficienza complessiva, ottenere visibilità su maggiori dettagli, come i processi sottostanti, le attività e i lavori pianificati, è spesso cruciale non solo per identificare un problema di prestazioni ma anche per isolarne la causa principale. I processi server, sia su processi Windows che su processi Linux, sono uno di questi componenti che deve essere monitorato per migliorare l’efficienza operativa dei vostri server.

Il monitoraggio del processo ti consente di impostare le soglie di memoria per un processo in esecuzione sul tuo computer Windows o Linux in modo da essere avvisato se l’utilizzo da parte del processo di una qualsiasi di queste risorse raggiunge un livello critico da te preimpostato.

Fornendo accesso a informazioni dettagliate sugli eventi generate sugli endpoint, il monitoraggio del processo offre una rapida visione degli eventi critici, al di là di quanto è disponibile nei dati di registro standard.

ITOM basics. Challenges.

I sistemi IT aziendali hanno un flusso costante di processi che si avviano e si arrestano. I processi vengono registrati in modo incoerente, rendendoli difficili da monitorare senza una registrazione indipendente dell’evento. L’enorme volume di attività rende difficile identificare processi fallimentari o non autorizzati. Il software di monitoraggio del processo aiuta a superare queste sfide.

Lo strumento di monitoraggio dei processi di OpManager offre visibilità dettagliata di tutti i parametri critici del tuo server. Aiuta a evitare tempi di inattività imprevisti tenendo d’occhio le risorse consumate dai processi Windows o Linux e avvisandoti nel caso in cui si verifichi una violazione della soglia.

OpManager può avvisare automaticamente dei processi non approvati quando vengono avviati su server e dispositivi controllati. È possibile utilizzare strumenti di visualizzazione aggiuntivi per mappare tutte le posizioni all’interno dell’ambiente in cui è in esecuzione lo stesso processo per una rapida analisi forense e delle cause alla radice.

ITOM basics. Gli step.

Stato dei processi: l’integrità e la disponibilità del server sono indicati su una dashboard sullo stato generale del server. Quando abbiamo a che fare con il monitoraggio del processo, lo stato è una metrica significativa. Questo ci dice se il processo è attivo o se c’è un errore. Quando si tratta di processi critici, questo è il parametro più importante.

Identificazione degli errori: lo stato di un processo è un indicatore del fatto che il processo sia privo di errori o affronti un problema sottostante. In quest’ultimo caso, un avviso potrebbe davvero aiutare a ridurre al minimo i tempi di risoluzione dei problemi, soprattutto se il processo supporta un’applicazione business-critical in esecuzione sul server.

ITOM basics. Process templates.

Il monitoraggio dei processi critici del server è importante. È altrettanto importante segnalare quando si verifica un problema di prestazioni imprevisto. Una singola finestra in OpManager consente agli utenti di configurare i modelli di processo. Questi modelli facilitano il processo di risoluzione dei problemi riducendo al minimo il tempo necessario per diagnosticare l’origine di un problema. I modelli di processo possono essere applicati a singoli server o a più server con funzioni operative simili.

ITOM basics. Alerts, actions, and reporting.

Il toolkit di monitoraggio dei processi di OpManager è dotato di un modulo di gestione dei guasti che può attivare avvisi (e-mail o SMS) o avvisare un tecnico (tramite allarme web o registrando un ticket) quando un particolare processo supera la soglia impostata. Oltre a queste funzioni di monitoraggio proattivo, OpManager dispone di opzioni per eseguire qualsiasi script o file batch per risolvere anomalie di rete impreviste. È possibile riavviare un particolare servizio o server quando un processo supera un limite massimo impostato. I dati monitorati di tutti i processi vengono memorizzati anche per scopi di rappresentazione grafica, analisi delle tendenze e reportistica.

Se cerchi uno strumento per monitorare l’infrastruttura server e che offra il monitoraggio dei processi Windows e Linux, prova OpManager. Fa parte della suite di soluzioni ITOM di ManageEngine. Oltre al monitoraggio della rete, questa suite offre anche soluzioni per semplificare il monitoraggio di server, applicazioni, larghezza di banda, gestione della configurazione, sicurezza, conformità del firewall, gestione degli indirizzi IP e delle porte dello switch. Questo è il motivo per cui le soluzioni ITOM di ManageEngine sono la scelta ideale per oltre un milione di amministratori IT in tutto il mondo!

Prova la versione demo gratuita https://www.manageengine.it/network-monitoring/ o contatta gli specialisti di Bludis per maggiori informazioni. Invia una e-mail a sales@bludis.it o chiama lo 0643230077

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in IT Operations Management

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

RMM Central. Nuova soluzione per MSP.

RMM Central. Nuova soluzione per MSP. ManageEngine presenta RMM Central, soluzione unifica…