Home Soluzioni IT Operations Management NMS: come ridurre il downtime – 2 puntata

NMS: come ridurre il downtime – 2 puntata

3 minuti di lettura
0
439

Ecco altri due piccoli suggerimenti che vi aiuteranno a ridurre i “tempi morti” sulla vostra rete a vantaggio della produttività!

Automatizzare le attività di routine

Avete necessità di eseguire operazioni di routine durante la manutenzione ordinaria o in fase di risoluzione di errori? Si possono inserire facilmente script esterni o automatizzare i flussi di lavoro ripetitivi. Questi script, eseguiti periodicamente, permettono di verificare problemi di connessione di rete e altri parametri vitali come ad esempio elevato utilizzo della CPU o problemi sulla VPN. Script e automatismi possono gestire diverse tipologie di operazioni: invio di messaggi, controllo di indicatori di stato, blocco di attività a bassa priorità. È anche possibile ridurre l’MTTR (Mean time to restore), tempo medio di ripristino. Un sistema di questo genere, può ereditare le best practice dell’infrastruttura IT e operare con un metodo collaudato per la gestione degli incident. Costi operativi e attività di supporto (es. chiamate all’help desk), possono essere sostanzialmente ridotti incrementando la customer experience.

RCA (root cause analysys): analisi delle cause

Una corretta e meticolosa RCA (root cause analysys) aiuta a velocizzare la risoluzione dei problemi e avere indicazioni utili. Ad esempio, se una applicazione rallenta, la causa viene imputata alla rete. Possono però esserci molti altri motivi:  modifiche errate nella configurazione, backup del server che parte in automatico durante le ore di produzione, risposta lenta tra server e database o perdita di pacchetti sulla rete. Dobbiamo isolare quindi il problema esatto tra rete e server. È importante capire da che cosa è stato causato lo “slow down”. A questo proposito possiamo correlare le segnalazioni provenienti dal monitoraggio della rete e dei dispositivi connessi al server. L’RCA stabilisce un set standard di relazioni causa-effetto tra i vari elementi della rete e riduce al minimo i tempi di inattività.

Con la moltitudine di soluzioni di NMS presenti sul mercato, è importante valutarne con attenzione le caratteristiche prima di adottarne una per l’azienda. Sceglietene una che va ben oltre le funzionalità standard e assicuratevi che abbia le potenzialità per eliminare definitivamente problemi e tempi di inattività sulla rete!

 

Altri articoli correlati
  • Compliance.

    Compliance. Come e perché.

    Compliance. Come e perché. Sebbene proteggere i dati dalle moderne minacce informatiche si…
  • Business Applications.

    Business Applications. Monitoriamole.

    Business Applications. Monitoriamo le prestazioni. Con un elevato numero di persone in tut…
  • Home work.

    Home work. Le sfide.

    Home work. Le sfide. Di recente, l’Organizzazione mondiale della sanità, ha dichiara…
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in IT Operations Management

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

Compliance. Come e perché.

Compliance. Come e perché. Sebbene proteggere i dati dalle moderne minacce informatiche si…