Home Soluzioni Active Directory & Identity Access Management Conditional access. Improve your security!

Conditional access. Improve your security!

4 minuti di lettura
0
302
Conditional access.

Conditional access. Improve your security!

Il lavoro a distanza sta rapidamente diventando la norma. Le tradizionali politiche di controllo degli accessi che regolano il modo in cui viene concesso l’accesso e in quali circostanze hanno bisogno di essere rinnovate. L’implementazione di criteri di controllo degli accessi che abilitano misure di sicurezza aggiuntive come MFA durante gli accessi è essenziale. Tuttavia, l’applicazione di una regola generale rigorosa introdurrà problemi inutili per gli utenti locali.

Conditional access. Che cos’è?

Non sarebbe fantastico se potessi implementare automaticamente misure di sicurezza aggiuntive per eventi ad alto rischio come una connessione desktop remoto in orari non lavorativi o utenti che accedono a un’applicazione contenente dati sensibili? Con ADSelfService Plus, puoi!

La funzione di accesso condizionale di ADSelfService Plus aiuta ad automatizzare le decisioni di controllo degli accessi in base a fattori relativi alla richiesta di accesso o all’accesso di un utente. Consente di migliorare lo stato di sicurezza dell’azienda senza influire sull’esperienza utente.Conditional access. Che cos’è?

Conditional access.

Con l’accesso condizionale, vengono analizzati parametri come l’indirizzo IP di origine, l’ora di accesso, il dispositivo e la geolocalizzazione. Le politiche di accesso vengono assegnate automaticamente in base a questi dati. Alcuni degli scenari comuni e le misure di sicurezza corrispondenti che possono essere applicate utilizzando l’accesso condizionale sono:

  • Obbligazione dell’autenticazione biometrica durante gli accessi dell’amministratore IT.
  • Consentire l’accesso solo da macchine autorizzate ad applicazioni importanti tramite Single Sign-On (SSO).
  • Applicazione di tre livelli di autenticazione per le richieste di reimpostazione della password da IP non attendibili o da computer che non fanno parte del dominio.

Per implementare l’accesso condizionale, è sufficiente configurare le condizioni in base al contesto dell’utente e associarle ai criteri di accesso appropriati.

L’utilizzo dell’accesso condizionale di ADSelfService Plus aiuta le aziendea:

  • Implementare i controlli di accesso senza l’intervento dell’amministratore IT.
  • Evitare misure di sicurezza inutilmente rigorose che influiscono sull’esperienza dell’utente in scenari senza rischi.

Prova subito la versione demo di ADSelfService Plus: https://www.manageengine.it/self-service-password/ Per avere maggiori informazioni contatta gli specialisti Bludis allo 0643230077 o invia una e-mail a sales@bludis.it

Altri articoli correlati
Altri articoli da Redazione
  • AD management.

    AD management. Come migliorarlo!

    AD management. Come migliorarlo! Parleremo oggi di tre funzionalità molto interessanti ma …
  • Compliance.

    Compliance. Come e perché.

    Compliance. Come e perché. Sebbene proteggere i dati dalle moderne minacce informatiche si…
  • IGA.

    IGA. Rafforza la tua infrastruttura.

    IGA. Rafforza la tua infrastruttura. Il mercato di Identity Governance and Administration …
Altri articoli in Active Directory & Identity Access Management

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

AD management. Come migliorarlo!

AD management. Come migliorarlo! Parleremo oggi di tre funzionalità molto interessanti ma …