Home GDPR GDPR. Grossi guai per Google!

GDPR. Grossi guai per Google!

2 minuti di lettura
0
212
GDPR.

GDPR. Grossi guai per Google!

Il colosso statunitense che offre servizi online, conosciuto per il suo potente motore di ricerca e per la moltitudine di strumenti web che mette a disposizione, ha ricevuto una multa da 50 milioni di euro per la violazione delle norme del nuovo regolamento europeo dei dati personali da parte del garante della Privacy francese.

La multa è stata inflitta a seguito di denunce nei confronti di Google da parte di due organizzazioni no-profit No-Your Business e La Quadrature du Net.

Nella sanzione (da parte del CNIL – Commission nationale de l’informatique) la causa riportata è la seguente: “mancanza di trasparenza, informazioni adeguate e mancanza di un valido consenso un merito alla personalizzazione degli annunci”.

Sempre secondo il comunicato ufficiale del CNIL, “Le informazioni rilevanti sono accessibili solo dopo diversi passaggi, il che implica talvolta fino a 5 o 6 azioni” e che quindi “gli utenti non sono in grado di comprendere appieno l’entità delle operazioni di elaborazione eseguite da Google”.

Ryan Kalember, senior vicepresident cybersecurity strategy di Proofpoint (azienda leader nella sicurezza informatica) fa notare come questa è la sanzione più elevata dall’entrata in vigore del GDPR.

Quanto accaduto a Google, è l’esempio lampante di cosa potrebbe accadere nel caso di una non conformità!

Ti interessa avere maggiori informazioni sul GDPR e su come mettere in regola la tua azienda? Contatta gli specialisti Bludis allo 0643230077 o invia una e-mail a sales@bludis.it per saperne di più e scoprire le soluzioni ManageEngine che ti aiuteranno ad essere compliant!

  • APM Alerts.

    APM Alerts. Nuova Integrazione.

    APM Alerts. Nuova Integrazione. Monitoraggio delle applicazioni e alerting vanno di pari p…
  • RMM.

    RMM. A cosa serve?

    RMM. A cosa serve? Remote Monitoring and Management (RMM), è un processo di tracciamento, …
  • Password spray attacks.

    Password spray attacks. Come proteggersi.

    Password spray attacks. Come proteggersi. Si sente parlare di attacchi tradizionali basati…
Altri articoli correlati
  • APM Alerts.

    APM Alerts. Nuova Integrazione.

    APM Alerts. Nuova Integrazione. Monitoraggio delle applicazioni e alerting vanno di pari p…
  • RMM.

    RMM. A cosa serve?

    RMM. A cosa serve? Remote Monitoring and Management (RMM), è un processo di tracciamento, …
  • Password spray attacks.

    Password spray attacks. Come proteggersi.

    Password spray attacks. Come proteggersi. Si sente parlare di attacchi tradizionali basati…
Altri articoli da Redazione
Altri articoli in GDPR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

APM Alerts. Nuova Integrazione.

APM Alerts. Nuova Integrazione. Monitoraggio delle applicazioni e alerting vanno di pari p…