Hai Office365? Ecco 3 motivi per usare ADManager

Chi è passato ad #Office365 sa quanto è migliorata la sua produttività.

La piattaforma infatti permette agli utenti di avere a disposizione un gran numero di funzionalità attraverso un’unica interfaccia.

Chi è passato ad Office365,  però, non sa le difficoltà che devono affrontare gli amministratori del sistema, in virtù di un pannello di controllo ancora acerbo e privo di alcune funzioni.
Il portale di gestione standard di O365 non fornisce agli amministratori tutte le funzionalità di cui hanno bisogno: per esempio non è possibile gestire più di 20 licenze utente per volta, non è possibile importare utenti da un file CSV, non raccoglie e colleziona le informazioni necessarie per ottimizzare la gestione delle risorse di Office 365 in un ambiente Windows Azure Active Directory.

Gli amministratori per effettuare alcune operazioni devono, infatti, utilizzare PowerShell, strumento utilissimo ma anche molto complesso.

Ecco 3 buoni motivi per utilizzare ManageEngine ADManager :

Office 365 bulk license manager : con ADManger è i possibile, in maniera facile ed intuitiva, gestire le licenze di Office365 tutte insieme, rendendo più facile per gli amministratori selezionare e modificare le licenze.  In funzione delle loro esigenze, infatti,  gli amministratori possono scegliere di aggiungere, sostituire o revocare in tutto o in maniera selettiva le licenze.

CSV-based licensing bulk : grazie a questa funzionalità gli amministratori possono importare un elenco di utenti da un file CSV. Questa funzione risulta indispensabile quando, per esempio, si devono cambiare i piani di abbonamento anche solo per un singolo dipartimento o revocare, in massa, licenze di utenti inattivi.

Customized, selective licensing: questa funzione consente agli amministratori di verificare le licenze assegnate e abilitare / disabilitare i servizi in base alle esigenze degli utenti in maniera veloce, facile e intuitiva

Che ne dite di provare?

Maggiori informazioni e download alla pagina di ADManager >>

Articoli correlati

Nessun commento

Commenta