La posta elettronica è giù, e non è solo colpa dell’uragano Sandy! – Perché le “Social Apps” sono più utili per il tuo lavoro

“Quando l’uragano Sandy ha inondato le strade di Manhattan, milioni di utenti di posta elettronica sono stati tagliati fuori dai loro server, e non solo a Manhattan.

Diversi i service provider i cui servizi sono stati bloccati che hanno clienti in tutto il mondo e che sono rimasti offline non per ore, per giorni!
E mentre molti di loro stanno ancora discutendo per spostare i loro servizi di posta elettronica, vorrei suggerire a tutti di fermarsi e fare un bel respiro profondo.
È veramente la posta ad essere al centro delle vostre strategie di comunicazione per il futuro?
La posta elettronica sembra di si!
E non è soltanto questo, <<mandami un’email>> ha lasciato la strada a <<mandami un messaggio, un sms >> per le conversazioni veloci.
È in atto una evoluzione di gran lunga più significativa.
Le “social apps”, stanno portando le comunicazioni e la cooperazione a livelli che vanno ben oltre quello che potrebbero fare le email.
E non sono solo io a dire questo: secondo una ricerca di Forrester, il mercato delle “social apps” e relativi servizi, crescerà di 6,4 miliardi di dollari entro il 2016.


Perché utilizzare le social apps come mezzo per favorire la collaborazione e la comunicazione?
Avendo vissuto per molti anni nel mondo della comunicazione e collaborazione, vi posso dare 10 ottimi motivi:

  1. Comunicazioni sincrone contro comunicazioni asincrone. In poche parole, questo significa comunicazione istantanea contro comunicazione ritardata. La posta elettronica è una tecnologia asincrona. Si invia un messaggio, si deve attendere una risposta. La conversazione si svolge nell’arco di un periodo di tempo. Al contrario, le social apps, sono generalmente comunicazioni sincrone, puoi coinvolgere, comunicare, condividere idee e prendere decisioni immediatamente. Chiaro, veloce e sicuramente più veloce per gli affari!
  2. Accesso alle informazioni collettive. Problemi difficili, spesso vengono risolti meglio con la collaborazione di più persone. Quando qualcosa mette in difficoltà la vostra azienda o voi cercate un parere da un gruppo più ampio di persone, le social apps – con la loro capacità di instaurare un rapporto uno a uno, uno a molti, molti a molti – permettono all’azienda di sfruttare le informazioni collettive in modo rapido ed efficiente.
  3. Sempre e ovunque. Le social apps, sono in genere basate sul cloud. Questo rende facile la collaborazione da qualsiasi luogo ed in qualsiasi momento. Quante volte avete lavorato su un documento o su un foglio di calcolo in ufficio e poi, rendendovi conto di dover fare una modifica, non siete riusciti ad accederci da casa? Molte applicazioni per le aziende, sono progettate per permettere di lavorare allo stesso modo dal PC dell’ufficio, da un tablet o da uno smartphone.
  4. Garantite per il business. Social network come Facebook o Twitter, non sono esattamente progettati per la gestione di affari privati ma ci sono altre applicazioni come: Zoho, IT Pulse di ManageEngine, Google+ for Business e Cloud Workspace. Con apps aziendali “private”, le aziende hanno i vantaggi della collaborazione e comunicazione sociale senza però rendere pubbliche le informazioni.
  5. Velocità di apprendimento. Dal momento che molti utenti, in particolare quelli più giovani, utilizzano spesso i social per uso personale, non impiegheranno molto tempo ad apprendere l’utilizzo delle apps aziendali. Queste apps, utilizzeranno termini come @mentions, #tags che sono già familiari e di conseguenza il processo di apprendimento sarà molto più breve.
  6. Miglior collaborazione significa maggior produttività. Le social apps basate su cloud, consentono a più utenti di collaborare su documenti in tempo reale. Questo è un enorme vantaggio rispetto ai sistemi tradizionali dove, ognuno lavora singolarmente e condivide solo successivamente gli aggiornamenti con altre persone.
  7. Riduzione dei costi con il Cloud. Le social apps, sono spesso prese in considerazione perché sfruttano il vantaggio dei costi più economici del cloud. Possono essere molto meno costose (o anche gratuite) rispetto a nomi della vecchia e al tempo stesso offrono una maggiore flessibilità.
  8. Più lavoro, meno perdite. Con le apps, si riduce notevolmente la necessità di incontri faccia a faccia, senza ridurre però il flusso e la qualità delle informazioni. Documenti aggiornati in tempo reale, pianificazione dei progetti, tutto aggiornato senza perdere tempo in mille riunioni!
  9. Favorire un maggior senso di comunità. Il posto di lavoro, l’ufficio, è sicuramente un luogo più intimo per le persone rispetto al mondo delle applicazioni “sociali e collaborative”. Con le social apps, dipendenti che sono a migliaia di chilometri di distanza uno dall’altro, diventano molto più vicini! Si crea un’atmosfera migliore all’interno della propria azienda, cosa che con le email è impossibile fare.
  10. Lascia che le idee nutrano le idee. Le social apps, consentono ai dipendenti di partecipare e contribuire con le proprie idee in modo molto più ampio. Possono rispondere a sondaggi, aggiungere commenti alle discussioni in corso, anche solo un “mi piace” o aggiungere commenti a post di altri dipendenti. Il “mi piace”, è un ottimo mezzo di sostegno e incoraggia tutti i partecipanti alla discussione ad aggiungere i propri pensieri, opinioni e partecipare molto di più alla fine, è questo il valore aggiunto e ciò che gratifica tutti quanti!

Le aziende, sono sempre alla ricerca di qualche cosa per incrementare la produttività.
Questa può veramente essere la variabile controllabile per aumentare la produzione.

Quando le aziende, possono incrementare la loro produttività in modo facile, è giusto che lo facciano e, le social apps, sono la giusta opportunità!”

Ovviamente in questo contesto il traffico di rete potrebbe rappresentare un problema. Ma esistono gli strumenti giusti!

 

Traduzione dell’articolo pubblicato da Raj Sablok su www.forbes.com

Prodotti correalti : NetFlow Analyzer

 

Articoli correlati

Nessun commento

Commenta